Il vicepresidente del Consiglio comunale di Isernia Giovancarmine Mancini, a nome del gruppo Alleanza per il futuro che rappresenta, ha inviato una lettera aperta al sindaco d’Apollonio, per chiedere l’adozione di “ulteriori misure forti e concrete di propria competenza a sostegno di dipendenti e partite Iva in un momento particolarmente difficile e delicato”.
“Il nostro impegno in questo momento – scrive Mancini – è quello di dare una risposta immediata ed efècace ai tanti imprenditori in difècoltà e individuare idonee soluzioni alle problematiche che sta vivendo la nostra comunità soprattutto nei settori del commercio, dell’artigianato e, più nello specièco, delle attività di ristoranti e bar. Il nostro sforzo è quindi massimo per cercare di ottenere opportune agevolazioni, fiscali e tributarie, a livello comunale, che si integrino con tutti gli altri interventi di sostegno economico pianiècati sia a livello nazionale che regionale”. L’idea è che non basti il solo differimento delle scadenze per versamenti fiscali e tributari. Di qui le istanze: “Chiediamo all’Amministrazione Comunale l’attivazione di agevolazioni ‘straordinarie’ che andranno a beneficio dei settori menzionati. Tra queste, l’esenzione della tassa occupazione spazi e aree pubbliche per l’intero 2020, la concessione gratuita di aree pubbliche ancorché di maggiori superfici antistanti le attività commerciali di bar e ristorazione al fine di garantire la riapertura delle stesse in tempi brevi con la massima attenzione al rispetto delle distanze di sicurezza tra i clienti e, più in generale, delle misure di prevenzione anti Covid-19. Chiediamo, altresì, l’esenzione dal pagamento della Tari, perlomeno per il periodo di chiusura delle attività commerciali”.

Potrebbe interessanti anche:

A sette anni dall’omicidio della dottoressa Rita Fossaceca in Kenya, questa mattina a Trivento la messa in ricordo

A sette anni dall’omicidio della dottoressa Rita Fossaceca in Kenya, questa mattina a Triv…