Questa mattina Campobasso si è svegliata con una bruttissima notizia, è venuto a mancare Tonino Bussone. Personaggio notissimo nel capoluogo molisano, sicuramente una delle figure più importanti dello sport molisano. Il padre della Polisportiva Molise, società di Atletica, se n’è andato all’età di 80 anni.

Già due anni fa Tonino aveva contratto una forte polmonite che gli aveva compromesso quasi totalmente l’uso di un polmone. Un mese fa il coronavirus, superato, con decisione, caparbietà e forza d’animo. Era tornato a casa dopo l’esito del tampone negativo,  poi una nuova crisi respiratoria, unita probabilmente a dei sopravvenuti problemi cardiaci.

Una vita nello sport e nell’atletica leggera. Campione italiano dei 3000 siepi, specialità dell’atletica leggera, ai tempi dei campionati militari. Punto di riferimento nella disciplina, ha cresciuto generazioni e generazioni di sportivi, uno sport fatto di sacrifici che insegna a vivere, nel rispetto dell’avversario  e del compagno. Un maestro di vita, ben voluto da tutta la cittadina. Tonino lascia un vuoto incolmabile in particolare nei più giovani, i suoi figli acquisiti, durante gli ultimi anni di vita. Il lutto per la scomparsa di Tonino Bussone arriva dopo la perdita, ieri, di Enzo Cocca. Giorni bruttissimi per Campobasso, che piange due figli amati.

 

Potrebbe interessanti anche:

Calcio a 5, A2, Cln Cus Molise, sesta vittoria consecutiva contro la Real Dem. Domenica a Pescara si chiude il girone di andata

CLN CUS MOLISE             14 REAL DEM                          1 (4-1 primo tempo) Cln Cu…