Home Sport Il punto sulla ripresa del calcio. Novità dalla serie D
Sport - 23 Aprile 2020

Il punto sulla ripresa del calcio. Novità dalla serie D

Intanto l'Uefa valuta il discorso del calcio olandese

Pochi minuti fa si è espresso il vicepresidente della LND, Sandro Morgana. Il numero 2 della Lega dilettanti ha garantito che ci saranno gli aiuti alle società. Lo staff tecnico è al lavoro per le iscrizioni gratuite ai campionati per le società nel 2020/21. L’idea è di abbassare, e di parecchio, i costi per i tesseramenti e le assicurazioni dei calciatori, poi far slittare il pagamento degli affitti delle strutture di allenamento e di gioco per le squadre. Inoltre far accendere dei mutui sportivi fino a dieci anni.  Manovre da valutare in un’ottica complessiva, anche le società dovranno ridurre i costi a partire dai calciatori con i rimborsi spese. Certo, aggiungiamo noi, più si va avanti e più sembra chiaro che la serie D non ripartirà. A questo punto sarebbe opportuno una volta per tutto trovare una linea e andare avanti con queste misure dette per salvaguardare nel miglior modo possibile le società e i tesserati (dai giocatori, allo staff tecnico, sino alle varie figure che ruotano intorno alle squadre).

Il Campobasso

Il presidente della Figc, Gabriele Gravina ha firmato due provvedimenti importanti per le iscrizioni dei club di Serie B e Lega Pro. Giovedì 30 aprile, infatti, era prevista una scadenza per alcuni adempimenti (sono criteri legali ed economico- finanziari) in vista della richiesta delle licenze nazionali per la prossima stagione. Ebbene, visto lo stop ai campionati, la Figc ha deciso di sospendere tale scadenza (fissata lo scorso 16 dicembre), in attesa di un nuovo provvedimento che stabilirà la nuova data. Una misura che sicuramente va incontro alle esigenze delle società del torneo cadetto e di quello di terza serie, in vista di una nuova scadenza che sicuramente non sarà a breve termine. Questa è un’altra tutela messa in piedi dalla Figc per tutelare le società anche in vista della prossima stagione, cercare di mantenere il numero delle squadre per scongiurare il fallimento e dunque una non iscrizione alla prossima stagione, qualora non si dovesse concludere il campionato ancora in corsoIeri c’è stato l’incontro tra il Ministro dello Sport Spadafora e i vertici del calcio italiano, il summit  ha permesso di approfondire gli aspetti legati alla possibile ripresa degli allenamenti nella massima sicurezza per atleti e tecnici delle società sportive. Al termine dell’incontro il Ministro  ha dichiarato che dopo un confronto con il Ministro della Salute ed il Comitato tecnico scientifico, saranno emanate le disposizioni aggiornate in merito alla possibilità e alle modalità per una ripartenza degli allenamenti. L’idea è quella di riprendere gradualmente, mentre per quanto riguarda l’attività motoria all’aperto, richiesta dai cittadini, e la ripresa dei campionati si valuterà più avanti. L’idea è che presumibilmente si va verso una ripresa ancora in forma individuale pure per gli sport di squadra, con un rinvio a metà maggio per le sedute collettive delle squadre.


Si è riunita anche l’Uefa con le varie federazioni , il vertice si è concluso con l’impegno preso dalle Leghe di chiudere i rispettivi campionati entro il 31 luglio, in modo da lasciare poi spazio alle competizioni Uefa con Champions ed Europa League che dovrebbero concludersi a fine agosto, magari con la disputa dei quarti di finale in gare uniche, senza andata e ritorno. Domani l’Esecutivo dovrebbe fissare i criteri per determinare le squadre qualificate per le competizioni Uefa, nel caso in cui alcuni campionati non dovessero riprendere. Il torneo olandese, dopo le misure adottate ieri dal governo con il divieto di eventi sportivi fino all’1 settembre, è sicuramente a rischio per il discorso europeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Trofeo sette Colli domani in vasca amche l’atleta M2 Magri

Sarà presente anche Andrea Magri, atleta dell’M2 (classe 2002), ai blocchi di partenza del…