E dopo l’ufficialità arrivata della negatività al Covid 19 di tutti i 68 ospiti della casa di riposo Opera Serena di Termoli, la direzione della struttura – con una nota ufficiale – ha elencato tutte le misure messe in campo dall’inizio dell’emergenza per mettere al riparo gli anziani da qualsiasi contagio. Buone pratiche che hanno funzionato. La cooperativa Solidalia, che gestisce la Rsa, ora si è attivata per effettuare, nei prossimi giorni, anche i test sierologici. “Si coglie l’occasione per elogiare pubblicamente tutto il personale della Rsa opera serena, che con spirito di abnegazione e seguendo tutte le direttive bipartite e osservando tutte le procedure che di seguito elenchiamo, ha determinato il risultato della negatività di tutti i tamponi effettuati agli ospiti; ringraziamo in primis, il direttore sanitario, dott. Vincenzo Iannaccone, che con la sua lungimiranza, la sua professionalità e la sua esperienza ha saputo guidare fino a questo momento l’equipe multi-disciplinare che opera all’interno della residenza sociosanitaria, avendo sempre come obiettivo finale il benessere e la tutela della salute degli ospiti ricoverati; grazie al caposala, Lechgar Abdellatif, che con la sua esperienza e professionalità ha guidato il reparto infermieristico e sanitario in una situazione che ha messo a dura prova il fisico e la psicologia dei dipendenti. Grazie alla dottoressa Fiorella De Marco, assistente sociale della struttura, che con la sua costante presenza ha coordinato le varie riorganizzazioni della struttura che man mano si sono susseguite per arginare la pandemia da Covid-19”.

Potrebbe interessanti anche:

Disabilità gravissima, il Comune di Trivento informa sull’avviso per il caregiver familiare

Disabilità gravissima, il Comune di Trivento informa sull’avviso per il caregiver familiar…