Un ritorno a casa davvero emozionante per Renzo Frate, 60 anni, chef di Rionero Sannitico. Stamattina ad accoglierlo davanti alla sua abitazione c’erano la moglie Paola, le figlie Tania e Denise – che gli hanno dedicato anche uno striscione – e i volontari della protezione civile, gli stessi che in questi giorni di isolamento in hotel lo hanno assistito portandogli pasti e vestiti puliti. Ad attenderlo c’erano anche alcuni vicini di casa. Non potendolo abbracciare, gli hanno dedicato uno striscione con i colori della sua squadra del cuore, il Milan. Per Renzo Frate la fine di un’odissea. Risultato negativo a un primo tampone dopo un controllo all’ospedale di Castel di Sangro, lo chef è successivamente risultato positivo e trasferito a L’Aquila. Dopo la guarigione è potuto tornare nel suo paese, Rionero, ma per due settimane è rimasto in isolamento in un hotel. Ha vissuto momenti difficili, ma l’affetto della famiglia e dell’intera comunità gli hanno dato una grande forza, ha detto. Ed ora è pronto a ripartire.

Potrebbe interessanti anche:

Bojano – Movida, pugno di ferro dei carabinieri: scattano le denunce

Carabinieri in azione per garantire il rispetto delle regole, nel fine settimana. Gli uomi…