Sono rimasti in quindici, dagli iniziali 18, i vecchietti Covid positivi ospitati nella Rsa del Santissimo Rosario. Una paziente è deceduta dopo il trasferimento a Campobasso, mentre altri due anziani sono stati portati sempre al Cardarelli. Per quello che riguarda i medici, l’ospedale di Venafro si sta organizzando con giovani medici appena arrivati dalla Campania che coordineranno infermieri e Oss già presenti.

Intanto, ieri sera è stata registrata una morte sospetta al pronto soccorso del Veneziale di Isernia. Si trattava di un sessantenne originario di Venafro. Da qualche ora era stato prudenzialmente ricoverato in condizioni critiche nella stanza covid, allestita nel reparto di emergenza proprio per ospitare i casi sospetti. Il paziente, che comunque era arrivato in ospedale perchè malato terminale per un tumore, è stato sottoposto a tampone post mortem e i locali del pronto soccorso sono stati ancora una volta sanificati. Chiesto il tampone anche per un altro paziente di Civitanova del Sannio portato sempre al pronto soccorso, anche lui a causa di altre gravi patologie.

Intanto cresce il contagio in Altomolise, una zona che sembrava indenne fino al cluster della Tavola Osca. È il sindaco di Poggio Sannita, Giuseppe Orlando, che ne dà comunicazione ai suoi compaesani, dicendo: «poco fa, mi è stato ufficialmente comunicato che un soggetto risultato negativo ad una prima analisi, oggi è risultato positivo, è purtroppo residente e domiciliato nel nostro paese e va ad aggiungersi agli altri tre. Il soggetto in questione, si trova in quarantena già da diversi giorni e rimarrà ancora in osservazione per il tempo previsto».

Ma è la piccola comunità di Belmonte del Sannio la più colpita dall’epidemia da Covid19. La conta dei casi pone Belmonte, con 14 positivi accertati, al primo posto nella classifica del contagio in Alto Molise. Seguita da Agnone con 9 casi, Poggio Sannita 4 e Carovilli 2.

Potrebbe interessanti anche:

La Molisana acquista anche i locali tecnici dell’ex Zuccherificio

Era rimasto invenduto solo il lotto numero 3 dei 4 dell’ex Zuccherificio e oggi Past…