Home Attualità Isernia, consegnati trecento buoni spesa da cinquecento euro
Attualità - Evidenza - Isernia - 11 Aprile 2020

Isernia, consegnati trecento buoni spesa da cinquecento euro

L’assessore alle politiche sociali del Comune di Isernia, Pietro Paolo Di Perna, informa che è stata effettuata la consegna dei buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari, di cui all’Avviso Pubblico dello scorso 2 aprile, per un importo complessivo di 148.285,53 euro.
Sono oltre 300 i beneficiari che, contattati dal COC della protezione civile e dagli uffici dell’Ambito territoriale sociale, si sono recati presso la sede comunale dell’Area tecnica, in piazzale Michelangelo (ex scuola “Silone”) per il ritiro dei buoni. La consegna è stata organizzata per scaglioni, onde evitare affollamenti e consentire il rispetto delle distanze interpersonali.

«Stiamo vivendo una settimana santa certamente diversa a causa dell’impossibilità che la gente ha d’incontrarsi, e per l’assenza dei consueti riti religiosi. In questo momento di difficoltà per tutti, ma principalmente per alcune fasce della popolazione – ha dichiarato il sindaco Giacomo d’Apollonio –, abbiamo profuso uno sforzo straordinario pur di giungere alla consegna dei buoni spesa prima di Pasqua. Le necessità alimentari dei cittadini, insieme alle esigenze sanitarie, sono per il Comune una priorità».

«Per raggiungere questo obiettivo – ha dichiarato l’assessore Di Perna –, c’è stato bisogno d’un impegno eccezionale e collettivo, che ha richiesto una organizzazione complessa e un coordinamento efficace. Colgo l’occasione per ringraziare coloro che hanno reso possibile ciò, vale a dire il dirigente e il personale dei Servizi sociali, il coordinatore dell’Ambito territoriale sociale e il suo staff, il dirigente e il personale dell’Area tecnica, nonché i tanti volontari che si stanno prodigando da giorni per alleviare i disagi della popolazione, con particolare riguardo ai più deboli».

Più di 300 famiglie isernine, dunque, in queste ore ha ricevuto un aiuto tangibile e significativo. Con i buoni spesa potranno acquistare generi alimentari negli esercizi commerciali convenzionati con il Comune, il cui elenco è stato pubblicato oggi sul sito web dell’ente.

Potrebbe interessanti anche:

Pubblicato il secondo libro degli Analecta Ecclesiae Triventinae di Padre Ernesto Della Corte

Pubblicato il secondo libro degli Analecta Ecclesiae Triventinae di Padre Ernesto Della Co…