Home Attualità Isernia, riunione in videoconferenza del Comitato per la Sicurezza
Attualità - Isernia - 8 Aprile 2020

Isernia, riunione in videoconferenza del Comitato per la Sicurezza

Isernia, si è riunito in videoconferenza il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, convocato dal Prefetto Callea per definire le misure di vigilanza da attuarsi in prossimità delle festività pasquali, in occasione delle quali potrebbero verificarsi spostamenti, non ammessi, in contrasto alle norme stabilite dal Governo per contenere il contagio da COVID-19. Al centro dell’incontro, che ha visto la partecipazione, tra gli altri, del Presidente della Provincia, del Sindaco di Isernia, del Presidente Anci Molise, dei vertici delle Forze di Polizia e dei Vigili del Fuoco, la preoccupazione per la possibilità che, in occasione delle prossime festività pasquali, possano verificarsi spostamenti non ammessi verso località turistiche o aree verdi della provincia. Anche tramite mirati posti di blocco, saranno quindi intensificati i controlli delle Forze di polizia su strada, al fine di monitorare, in osservanza del rispetto delle misure di contenimento del COVID 19, i movimenti delle persone, specie verso le aree verdi, parchi, località turistiche, o dove sono presenti seconde case di villeggiatura. Allo stesso tempo proseguirà la vigilanza sul rispetto dei divieti di assembramento delle persone e su ogni irregolarità, abuso o non conformità alle norme previste per le attività produttive e gli esercizi commerciali. I trasgressori alle restrizioni imposte saranno sanzionati con il massimo rigore, attesa la necessita di dover continuare ad assicurare le condizioni stabilite dal Governo per la riduzione del rischio di contagio e per pervenire al controllo della pandemia. Il Prefetto ha particolarmente evidenziato come il connubio realizzatosi tra l’impegno delle Forze di Polizie, di tutte le Istituzioni e il grande senso civico e di responsabilità della comunità pentra, abbia impedito criticità di particolare rilievo. Dal 10 marzo ad oggi sono stati, infatti, eseguiti 13.145 controlli su persone, pari al 16% della popolazione residente nella Provincia, e contestate solo 147 violazioni ai divieti di spostamento. Anche per quel che riguarda gli esercizi commerciali, i numerosi controlli (4.493 dal 10 marzo) hanno portato all’accertamento di 3 violazioni amministrative. Al riguardo, si allega un report sui controlli effettuati nel mese di marzo, con particolare riferimento alle attività svolte in provincia, nel comune capoluogo e nella c.d. “zona rossa”, istituita dal Presidente della Regione, sul territorio dei Comuni di Pozzilli e Venafro. L’odierno incontro ha costituito, altresì, l’occasione per effettuare una ulteriore verifica, anche in adesione all’appello rivolto dal Procuratore della Repubblica di Isernia, dr. Carlo Fucci, su possibili, sensibili aumenti ingiustificati dei prezzi al consumo dei beni di prima necessità. Le Forze di Polizia hanno assicurato che i controlli, già in atto sin dai primi giorni del mese di marzo, continueranno senza sosta nei prossimi giorni, al fine di stroncare sul nascere possibili abusi. Particolare attenzione sarà rivolta ai piccoli comuni. Soprattutto in questi luoghi, infatti, le persone che non possono spostarsi devono necessariamente rivolgersi a esercizi che, di fatto non operano in regime di concorrenza In merito alla possibile recrudescenza dei reati di violenza domestica, correlata alle restrizioni in corso e che implicano una prolungata condivisione degli spazi, è stato dato impulso alle Forze di Polizia per intensificare le attività di vigilanza. Al riguardo, è stata richiamata l’apposita direttiva della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Isernia sulla legge nr. 69 del 19 luglio 2019 (cd. Codice rosso), che sarà inoltrata agli Enti locali ed alle dipendenti polizie municipali, al fine di promuoverne una fondamentale azione di supporto alle forze di polizia sul territorio, nella segnalazione delle situazioni di maggior rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Isernia. Incendio a Colle Cioffi, pensionato denunciato dai Carabinieri forestali

L’autore dell’incendio colposo risalente all’ 8 aprile scorso e verificatosi nella loc. “C…