In merito all’Avviso che il Comune di Isernia ha pubblicato e riguardante il fondo di solidarietà che intende costituire la Regione Molise quale aiuto per i cittadini senza occupazione o saltuariamente occupati, l’assessore comunale al welfare, Pietro Paolo Di Perna, chiarisce che si tratta di produrre dichiarazioni finalizzate esclusivamente a una ricognizione sociale sul territorio, pertanto non danno automatico diritto a benefici.
L’Avviso in questione, inoltre, è cosa diversa dalla recente Ordinanza n. 658/2020 della Protezione Civile nazionale (400 milioni per generi alimentari), di cui si darà un dettaglio informativo nei prossimi giorni. L’amministrazione comunale, infatti, ha appena recepito tale Ordinanza e si sta attivando per la predisposizione dei necessari atti amministrativi.
Tornando alla summenzionata ricognizione regionale, Di Perna precisa, infine, che sono ammesse comunicazioni a mano oppure telefoniche solo per chi è realmente impossibilitato a inviare i propri dati con pec o email semplice.

Potrebbe interessanti anche:

Una famiglia alla guida della Caritas di Termoli-Larino

Il vescovo, mons. Gianfranco De Luca ha nominato i coniugi, il diacono Vito Chimienti e su…