Home Provincia di Isernia Agnone Agnone. Contagi nella casa di riposo, disposti i primi trasferimenti degli ospiti

Agnone. Contagi nella casa di riposo, disposti i primi trasferimenti degli ospiti

La conferma dei contagi ad Agnone è arrivata direttamente dal commissario prefettizio Giuseppina Ferri. Dei 47 tamponi effettuati ieri alla casa di riposo per anziani “Tavola Osca” – ha detto – 22 hanno dato esito positivo. Con quello dell’anziana trasferita ieri al Cardarelli di Campobasso i casi riconducibili alla struttura diventano dunque 23. Sono stati sottoposti al tampone – ha detto ancora il commissario Ferri – gli ospiti della casa di riposo; i gestori; gli operatori, i familiari degli operatori, i medici di famiglia, i familiari della persona già risultata positiva e altro personale entrato in contatto con la struttura della città altomolisana. D’intesa con la Asrem, si è stabilito di procedere con la mappatura epidemiologica di tutti i positivi, dei loro familiari e delle persone con cui sono venuti in contatto. Nelle prossime ore, dunque, potrebbero essere effettuati altri tamponi. Nel frattempo per i pazienti sintomatici è stato disposto il trasferimento al Cardarelli; i positivi asintomatici restano sorvegliati e monitorati nella casa di riposo, mentre gli ospiti della casa di riposo risultati negativi saranno presi in carico dall’ASREM e trasferiti all’ospedale Agnone, dove saranno predisposti appositi spazi per la gestione sanitaria degli stessi. Gli altri positivi e i loro familiari, nonché persone entrate in contatto a vario titolo con loro saranno sottoposti a quarantena obbligatoria nelle loro abitazioni. La Prefettura di Isernia e le Forze dell’Ordine – ha concluso Giuseppina Ferri – stanno seguendo e seguiranno attentamente lo sviluppo degli eventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Isernia. Incendio a Colle Cioffi, pensionato denunciato dai Carabinieri forestali

L’autore dell’incendio colposo risalente all’ 8 aprile scorso e verificatosi nella loc. “C…