Sono stati processati tutti i tamponi effettuati ieri al Veneziale di Isernia, effettuati dopo il caso del medico in servizio al pronto soccorso, risultato positivo al coronavirus. Una persona è risultata positiva. Si tratta di un operatore sanitario residente a Venafro. Da quanto si è appreso non lavora al pronto soccorso, bensì in un altro servizio della struttura ospedaliera isernina. L’uomo, asintomatico, è stato subito messo in quarantena. In tutto sono stati processati 36 tamponi riconducibili al Veneziale. Sono stati effettuati, come detto, dopo il caso del medico del pronto soccorso risultato positivo. I locali sono stati subito sanificati. Il reparto è infatti tornato pienamente operativo. Sono in corso verifiche – come detto ieri dal responsabile, Lucio Pastore – per capire se il professionista abbia avuto contatti con pazienti nei giorni scorsi.

Potrebbe interessanti anche:

L’Amministrazione di Civitanova del Sannio invita al risparmio d’acqua

L’Amministrazione di Civitanova del Sannio ha invitato la cittadinanza al risparmio …