Home Attualità Autistici, Giusy Occhionero chiede deroghe ai divieti
Attualità - Evidenza - 1 Aprile 2020

Autistici, Giusy Occhionero chiede deroghe ai divieti

La deputata molisana di Italia Viva, Giusy Occhionero, sposa in pieno l’istanza avanzata dal senatore Matteo Renzi, leader di Italia Viva, sulla necessità di far uscire di casa coloro che soffrono di patologie connesse allo spettro autistico.
“Siamo in presenza di una tempesta furiosa, per usare le parole di papa Francesco, che ci ha travolti, in maniera inaspettata, obbligandoci ad una forzata ed immediata assunzione collettiva di responsabilità che rende ancora più difficile il lavoro della politica. C’è bisogno di dare un senso per trasformare la crisi in opportunità. È necessario riflettere subito sul nostro futuro. Il dopo è ora. È necessaria una riapertura graduale, pensata ma strategica.
In Italia ci sono circa 500 mila persone affette da disturbi dello spettro autistico. Non è un atto di irresponsabilità o di sottovalutazione ma ormai è chiaro, con questo virus dovremo imparare a condividere. E allora bisogna far tesoro delle buone pratiche degli italiani ma, nel contempo, la politica deve guidare il paese fuori dalla crisi economica. Dobbiamo osservare, tutti, giustamente, le nuove disposizioni governative che estendono il lockdown fino al 13 aprile ma, allora, si apre una necessaria ulteriore riflessione: le persone che soffrono di disturbi dello spettro autistico. La questione è molto complessa per loro e le loro famiglie. Allora, sarebbe necessario un ulteriore chiarimento da parte del Viminale che semplifichi le attività di spostamenti necessari per le persone con questi disturbi e i loro accompagnatori. È spesso controverso l’uso delle certificazioni in questi casi. E ancora, andrebbe chiarita la disciplina per i maggiorenni affetti da autismo. C’è un altro aspetto importante da stabilire e riguarda la necessità di consentire spostamenti in auto, nel caso per esempio di visite mediche, ad almeno 2 accompagnatori perché spesso il disturbo dello spettro autistico porta a reazioni difficili da gestire soli. Insomma, tanto è stato fatto ma ritengo che, dato il protrarsi delle misure restrittive, sia assolutamente necessario e di buon senso porre una particolare attenzione per tutti coloro che soffrono di questa patologia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Termoli: lavaggio delle strade del centro, Rieco al lavoro

Ieri 12 agosto una squadra di operatori della Rieco ha provveduto al lavaggio meccanizzato…