Home Evidenza Decreto Covid-19: prorogata la scadenza di carte d’identità, patenti e permessi di soggiorno
Evidenza - 28 Marzo 2020

Decreto Covid-19: prorogata la scadenza di carte d’identità, patenti e permessi di soggiorno

Non poter uscire di casa per poter svolgere le normali attività quotidiane ha avuto come conseguenza anche quella di non poter provvedere al rinnovo di atti amministrativi e autorizzazioni in scadenza. Ci ha pensato il decreto legge del 17 marzo, emanato per far fronte all’emergenza Covid-19. A ricordarlo è il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina. E allora, chiunque abbia un documento di identità scaduto dal 17 marzo in poi, avrà tempo fino al 31 agosto per rinnovarlo. Fino a quella data, resterà valido, ma non per l’espatrio: la data di scadenza resta quella indicata sul documento. Stesso discorso e data di proroga per le patenti di guida italiane e per il certificato di idoneità alla guida dei ciclomotori. Tutti i certificali, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi, in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile, conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020. Rientrano tra questi, i permessi di soggiorno, le autorizzazioni o le licenze per il trasporto di merci o di persone previste dal Codice della strada o da norme speciali; le autorizzazioni sanitarie per il trasporto di animali o alimenti; le autorizzazioni per il trasporto di rifiuti; l’attestato per guidare autotreni ed autoarticolati con carico superiore a 20 tonnellate, rilasciato ai conducenti che abbiano compiuto sessantacinque anni; l’attestato per guidare autobus, autocarri, autotreni, autoarticolati, autosnodati adibiti al trasporto di persone, rilasciato ai conducenti che abbiano compiuto sessanta anni. Per i veicoli con revisione scaduta al 17 marzo o che scade entro il 31 luglio 2020, è consentita la circolazione fino al 31 ottobre 2020 senza aver effettuato la visita di revisione. Scadenza posticipata di 30 giorni anche per le polizze assicurative in scadenza fino al 31 luglio: nel frattempo restano comunque valide. E questo anche nel caso di polizze assicurative rateizzate in 6 mesi o periodiche. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Premio “Città per il verde 2020”: gestione di assoluta avanguardia

TERMOLI. “Lavori di manutenzione e gestione del verde pubblico di assoluta avanguardia”. E…