Home Apertura Coronavirus, posti letto dei privati in soccorso della sanità pubblica
Apertura - Attualità - Evidenza - 28 Marzo 2020

Coronavirus, posti letto dei privati in soccorso della sanità pubblica

Privati in soccorso della sanità pubblica. Per combattere il Coronavirus, in Molise non esisterà più la distinzione tra sanità pubblica e privata. È la sostanza del decreto firmato dal commissario Giustini che prevede che saranno liberate risorse per il settore pubblico coinvolgendo a vari livelli i privati accreditati. In particolare, saranno coinvolte tre strutture “No Covid”, ovvero Villa Maria a Campobasso, Villa Ester a Bojano e Igea Medica ad Isernia per un totale di 76 posti letto. Per i pazienti Covid invece, saranno a disposizione 4 posti di Terapia Intensiva al Neuromed e 13 posti al Gemelli Molise S.p.A., di cui 10 in Malattie Infettive e 3 di Terapia Intensiva, ricavati dalle sale operatorie. Lunedì prossimo, 30 marzo, ci sarà la firma dei contratti con l’Asrem che fornirà farmaci e dotazioni di sicurezza. In sostanza Neuromed, Cattolica, Igea, Villa Ester e Villa Maria, in un momento drammatico ed epocale come quello che sta vivendo il Molise, con l’impennata dei casi positivi e dei decessi, si sono dette pronte a fornire da subito un aiuto concreto alla sanità pubblica e non solo per quel che riguarda l’ospedale di Larino. In pratica, una disponibilità totale a fornire il proprio aiuto tutti insieme, ognuno per la sua parte. Solidarietà verso una sanità regionale che sta arrivando al limite. Infatti tra poco non ci saranno più posti al Cardarelli e bisognerà per forza guardare verso altre strutture, ma personale e mezzi scarseggiano. Ecco scendere in campo i privati, pronti a dare una mano, ma anche perchè lo permette il decreto Cura Italia, all’articolo sei, dove si stanziano i fondi e si autorizzano le Asl ad acquistare servizi e posti letto presso i privati accreditati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Controlli massicci della Polizia per contrastare l’uso dei telefonini alla guida

È ormai noto e documentato che la distrazione causata dall’uso dei telefoni cellulari alla…