Home Attualità Movimento agricolo: chiedere stato calamita’ naturale
Attualità - Evidenza - Politica - Regione - 25 Marzo 2020

Movimento agricolo: chiedere stato calamita’ naturale

“La siccita’ nello scorso inverno ha compromesso le colture cerealicole e le foraggere oltre alle orticole invernali. E’ necessario chiedere al Ministero lo stato di calamita’ naturale”. E’ quanto ha dichiarato il presidente del Movimento agricolo molisano, Antonio Di Rocco, in una nota inviata al presidente della Regione Molise, Donato Toma, e all’assessore regionale Nicola Cavaliere. “La situazione si e’ aggravata con l’emergenza coronavirus – ha detto  Di Rocco – per la riduzione drastica delle vendite dei prodotti, in particolare per le aziende zootecniche che non riescono a vendere il latte. Per questa grave situazione, chiediamo l’intervento della Regione e di tutte le istituzioni preposte ad intervenire immediatamente con provvedimenti straordinari”. Secondo quando sottolineato dal Movimento e’ rilevante “provvedere al ritiro del latte per trasformarlo in formaggi a lunga stagionatura e pagare tutte le spettanze alle aziende agricole come i contributi Pac, biologico, integrato, indennita’ compensativa, concedere fideiussioni per prestiti a medio o lungo termine alle aziende agricole, sospendere i pagamenti di contributi Inps e – ha concluso Antonio Di Rocco –  di cartelle esattoriali, permettere agli utenti dei consorzi di bonifica di utilizzare l’acqua posticipando i pagamenti a coltura terminata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Cittadini in difficoltà economiche, il Comune di Campobasso attiva cinque linee telefoniche per fornire assistenza

Sono state potenziate in queste ore le linee telefoniche del Servizi Sociali del Comune di…