Uniti nella preghiera per sconfiggere l’epidemia. Papa Francesco, nel corso dell’Angelus di domenica scorsa, ha invitato “tutti i leader delle Comunità cristiane, con tutti i cristiani, a recitare insieme il Padre Nostro mercoledì 25 marzo 2020 a mezzogiorno”. Un invito fatto con il cuore e affidamento al Signore per condividere questo grande e significativo abbraccio ed esprimere vicinanza solidale ai malati e a tutte le persone che sono impegnate in prima linea nella lotta contro il coronavirus. In questo giorno ricade anche il quarto anniversario della dedicazione della chiesa di Santa Maria dell’Accoglienza presso la casa famiglia “Iktus – Lucia e Bernardo Bertolino” situata tra Termoli e Guglionesi. Per questo motivo il parroco di San Timoteo e responsabile della struttura, don Benito Giorgetta, ha voluto proporre qui un momento di condivisione e preghiera (in forma privata) che si potrà seguire seguendo la pagina Facebook del sacerdote o la pagina della Diocesi di Termoli-Larino. Il programma prevede: alle 11.15 la Santa Messa; alle 12 – in comunione con il Papa e il mondo intero – la recita del Padre Nostro; alle 12.05 la recita del Santo Rosario.

Potrebbe interessanti anche:

Bufere di neve e visibilità ridotta in Alto Molise, ma i turisti non si scoraggiano

La neve è tornata a cadere anche in provincia di Isernia, precipitazioni più abbondanti in…