L’annuncio è arrivato ieri sera, poco dopo le 23.  Il presidente del Consiglio dei ministri, Conte, in diretta facebook ha parlato al Paese, annunciando ulteriori restrizioni. Da oggi, e per due settimane,  attività e aziende che producono beni che non siano di prima necessità chiuse. Così come chiuderanno i battenti le industrie, ad eccezione di quelle che producono beni primari e quelli legati alla sanità. Garantita tutta la filiera dell’agroalimentare e sanitaria. Resteranno regolarmente aperti negozi alimentari, supermercati, farmacie, parafarmacie, tabaccai, edicole, banche, uffici postali, assicurazioni. Saranno garantiti tutti i servizi essenziali e i trasporti. Un provvedimento che ha come obiettivo di frenare il contagio che non accenna ad arrestarsi e che in Molise avrà le sue ripercussioni sui nuclei industriali, come quello di Termoli, con la Fiat che a questo punto si avvia verso la chiusura.

Potrebbe interessanti anche:

La Molisana acquista anche i locali tecnici dell’ex Zuccherificio

Era rimasto invenduto solo il lotto numero 3 dei 4 dell’ex Zuccherificio e oggi Past…