La Asrem ha messo in quarantena preventiva il personale del pronto soccorso del Caracciolo di Agnone. Si tratta di un medico, di 4 infermieri e un OSS. Il medico di Riccia del 118 – positivo al tampone Covid-19 – nei giorni scorsi aveva infatti prestato servizio nel presidio dell’emergenza dell’ospedale altomolisano.
Intanto ad Agnone c’è preoccupazione anche per un’anziana – che già aveva malattie pregresse – poiché avrebbe manifestato sintomi compatibili con il Coronavirus. Si è in attesa dell’esito dei risultati del tampone da Campobasso. Domani la Asrem farà montare un tenda pre-triage anche davanti al Caracciolo.

Potrebbe interessanti anche:

“Molis3SenzaSostanze Stupefacenti”, cerimonia di premiazione delle scuole partecipanti

Nell’Auditorium della “Ex Gil” di Campobasso si è svolta la cerimonia di premiazione del C…