Home Evidenza Covid 19, Andrea Greco (5Stelle): occorre fermare il trasporto pubblico locale
Evidenza - QD - Regione - 11 Marzo 2020

Covid 19, Andrea Greco (5Stelle): occorre fermare il trasporto pubblico locale

Dal suo profilo Facebook il consigliere regionale del Movimento 5Stelle, Andrea Greco, chiede  di fermare il trasporto pubblico locale per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. «Garantire la sicurezza dei lavoratori del trasporto pubblico locale e dei cittadini che ne fruiscono -scrive Greco – è necessario, urgente e non più rinviabile. Il trasporto pubblico locale, come la sanità, è un servizio di competenza delle regioni. E queste devono adottare tutte le misure necessarie a garantire la sicurezza dei lavoratori e dei viaggiatori. Anche in virtù del confronto costante con gli addetti ai lavori, crediamo che l’unico modo per tutelare davvero la loro incolumità è bloccare il Trasporto Pubblico, e considerare di far rimanere attive pochissime linee da sottoporre alla stretta osservanza delle regole sulla sanificazione, fino a quando l’emergenza non sia rientrata. Il trasporto extraurbano serve a garantire gli spostamenti di due categorie in particolare: studenti e lavoratori. I primi non andranno a scuola fino al 3 aprile, mentre i lavoratori hanno ridotto drasticamente l’utilizzo dei bus, per paura. Quindi a chi e a cosa serve continuare a far girare pullman mezzi vuoti su e giù per il Molise? Certo è che per ogni chilometro percorso le ditte percepiscono soldi pubblici, le compensazioni, anche con i bus vuoti. La sanificazione, anche se viene effettuata dalle ditte, non è sufficiente perché a quanto pare viene effettuata una tantum e no ad ogni fine corsa come avviene altrove. La Regione Molise deve assolutamente intervenire, anche perché per i lavoratori c’è il fondo bilaterale di solidarietà e la possibilità di cassa integrazione. Se nei “piani alti” della Regione avete dubbi, vi ricordiamo che: “In materia di igiene e sicurezza del lavoro, la Costituzione (artt. 2, 32, 35 e 41 Cost.) afferma la salvaguardia della persona umana e della sua integrità psico-fisica come principio assoluto e incondizionato, senza ammettere condizionamenti quali quelli derivanti dalla ineluttabilità, dalla fatalità, oppure dalla fattibilità economica e dalla convenienza produttiva circa la scelta e la predisposizione di condizioni ambientali e di lavoro sicure e salubri”. Fermate tutto  perché agli autisti tra poco mancheranno anche le mascherine. Fermate tutto prima che sia troppo tardi»., ha concluso Greco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Termoli: lavaggio delle strade del centro, Rieco al lavoro

Ieri 12 agosto una squadra di operatori della Rieco ha provveduto al lavaggio meccanizzato…