Il premier Conte torna nuovamente a parlare al Paese per annunciare nuove e più stringenti misure per contenere il contagio da Coronavirus che al momento non accenna ad arrestarsi. Così, dopo le recenti restrizioni, ne vengono introdotte altre. In tutta Italia chiudono bar, ristoranti, pub, attività commerciali, fatta eccezione per i supermercati e per i negozi di generi alimentari, e di beni di prima necessità.  Saranno garantiti anche i servizi a domicilio. Restano aperte anche le farmacie, le parafarmacie. Garantiti servizi di pubblica utilità, tra cui trasporti, banche, assicurazioni. Le industrie coitinueranno a produrre, così come le aziende che operano nel settore agricolo ed agroalimentare, sempre nel rispetto delle regole imposte dal governo. Infine l’invito ad uscire il meno possibile da casa, solo se strettamente necessario e nessuna corsa alla spesa. I negozi continueranno ad essere regolarmente riforniti di merce. I primi risultati, secondo il premier, si potranno cominciare ad intravedere tra un paio di settimane.

Potrebbe interessanti anche:

Agnone, incontro formativo per percorsi professionali da tecnico logistico

Giovedì 21 ottobre 2021, alle ore 11:00 presso la sala conferenze di Palazzo Bonanni ad An…