Sindaci e volontari in trincea anche nei piccoli paesi per far sì che le disposizioni del governo vengano rispettate e che gli anziani possano ricevere i generi di prima necessità. Non tutti, in verità, in questi giorni hanno rispettato le indicazioni. A Vastogirardi, il sindaco Luigino Rosato ha perso letteralmente la pazienza. E con un avviso pubblico non le ha di certo mandate a dire: “È vergognoso assistere alla totale indifferenza e alla mancata osservanza delle norme comportamentali”. Un appello al buon senso e al rispetto delle regole è arrivato anche dal sindaco di San Pietro Avellana, Francesco Lombardi. Ha detto ai ragazzi che non vanno a scuola a non prenderla come un vacanza e evitare assembramenti. Ha fatto un appello alle persone tornate dalle zone a rischio, invitandole a mettersi volontariamente in quarantena. Un pensiero e un l’incoraggiamento a tener duro lo ha rivolto anche al popolo delle partite Iva. A Bagnoli del Trigno – ma non solo – i volontari si sono messi a disposizione degli anziani per offrire gratuitamente un servizio a domicilio per fare la spesa o per comprare i medicinali.

Potrebbe interessanti anche:

Anziana scomparsa a Bojano, decine di persone impegnate nelle ricerche

Si chiama Incoronata Sebastiano, ha 72 anni e vive da sola a Bojano. E’ stata vista per l’…