L’avvocato Francesco La Cava

Il consiglio direttivo della Camera penale di Isernia, presieduto dall’avvocato Francesco La Cava, in seguito alla diffusione del virus sull’intero territorio nazionale, Molise compreso, invita il tribunale a prendere misure più stringenti, in considerazione del fatto che il “momento di maggiore esposizione al contagio è la vicinanza di più persone nel medesimo ambiente così come succede durante le udienze, specie, penali che per legge sono pubbliche”. Ragion per cui, “preso atto del provvedimento di chiusura di tutte le scuole emesso dal Governo, visto quanto riscontrato al Tribunale di Milano che ha comportato l’emissione di un provvedimento che ha rinviato le udienze penali e civili non urgenti; ritenuto che non è il caso di attendere che la situazione presso il Tribunale di Isernia diventi di analoghe proporzioni, posto che le misure qui assunte, pur se apprezzabili, non sono comunque idonee a scongiurare contagi; in attesa di conoscere l’effettiva evoluzione della attuale situazione”, la Camera penale di Isernia invita “il Signor presidente del Tribunale di Isernia ad estendere il rinvio delle udienze penali a tutti i processi, non urgenti, i cui difensori ne facciano richiesta, anche a mezzo pec, dando il consenso alla sospensione dei termini di prescrizione per l’intero periodo, a tutela della propria incolumità e dei propri assistiti”

Potrebbe interessanti anche:

Mascherine non conformi sequestrate quasi due anni fa dalla Finanza in basso Molise, a giudizio impresa che le distribuì

Si sono chiuse le indagini relative all’operazione della Guardia di Finanza che a gi…