Home Sport Serie D girone F rinviate tutte le partite.
Sport - 4 Marzo 2020

Serie D girone F rinviate tutte le partite.

Il consiglio degli scienziati al Governo è stato perentorio,l’Italia deve pensare sopratutto a difendersi dal virus ed a contenerlo di fronte all’aumento di contagi dovuti al Coronavirus. Di conseguenza,le porte di tutti gli stadi e di tutti gli avvenimenti sportivi tornano certamente a chiudersi. Questo si evince dal decalogo che il comitato tecnico-scientifico voluto dal premier Conte ha spedito ieri pomeriggio al Governo,con la tendenza al divieto su tutto il territorio nazionale fino al 30 marzo di manifestazioni aperte al pubblico.Tradotto,significa che si potranno effettuare manifestazioni sportive soltanto a porte chiuse. Da considerare anche la presa di posizione del presidente della FIGC Gabriele Gravina che,pur ribadendo che le porte chiuse mortificano valori come la condivisione e la gioia dell’evento sportivo,ha affermato che il calcio non può più fermarsi e che deve necessariamente andare avanti rispettando le ordinanze ed i decreti degli organi istituzionali. “Ci adegueremo nel rispetto dell’interesse generale,dobbiamo andare avanti seguendo le direttive del Governo” queste le parole testuali del massimo esponente della Federazione. Fatta questa doverosa premessa,appare con grandissima probabilità possibile che anche le partite di serie D dovranno essere giocate a porte chiuse,almeno fino al 30 marzo. Ed in quest’ottica, va accolta anche la decisione della Lega Nazionale Dilettanti che proprio questa mattina ha deciso di rinviare tutte le partite del girone F,compresa Cattolica-Vastogirardi che si doveva giocare mercoledì 11 ,a domenica 15 marzo. In conseguenza di questa decisione,quindi,domenica prossima 8 marzo non si giocherà nessuna gara nel girone F. Da rilevare il caos completo in cui è caduto il mondo del calcio italiano in questi ultimi 15 giorni,con partite di serie A giocate a singhiozzo,gare di serie B disputate regolarmente,salvo l’eccezione di qualcuna a porte chiuse,campionato di Lega Pro sospeso fino a nuove comunicazioni,tranne il girone C dove si è giocato anche due giorni fa,e torneo di serie D andato regolarmente in scena,salvo limitazioni per alcuni gironi,essenzialmente del Nord. Insomma,un vero e proprio calderone inqualificabile in cui è stato messo a bollire di tutto e di più,a dimostrazione del fatto che ormai il calcio è gestito da interessi privati che travolgono ogni obiettivo anche generale e soprattutto da dirigenti nella maggior parte dei casi incapaci,che riescono soltanto a litigare e ad azzuffarsi tra loro invece di perseguire un momento di crescita del sistema. Domenica scorsa ad esempio sono state fatte tornare a casa delle squadre che già avevano raggiunto le sedi in trasferta soltanto poche ore prima dell’inizio delle gare,causando disagi indicibili oltre che danni di natura economica. Allora basta…i tifosi e la gente che non chiedono altro di poter seguire il calcio nel segno della normalità chiedono con forza che venga ripristinata una situazione di credibilità,che questo sistema ha perso da tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Tre turni nel giro di una settimana per Serie A e B

Il calcio continua ad offrire gare a ritmi ormai quasi quotidiani: serie A e serie B stann…