Sono in continuo aggiornamento i dati riferiti all’emergenza Coronavirus il Molise. L’ultimo aggiornamento lo ha reso all’aula del Consiglio regionale il presidente della Regione, Donato Toma. Sono 98 le persone sotto sorveglianza sanitaria che arrivano dalle zone che non rientrano nel cosiddetto cordone sanitario. Sono invece 65 quelle in isolamento perché arrivano direttamente da comuni inserite nelle zone rosse. Saranno in quarantena per due settimane e controllate giornalmente dal personale sanitario. Così come sono stati posti in quarantena anche i 190 allievi agenti di polizia provenienti da Piacenza. E il commissario per la sanità Scafarto ha diffidato il direttore della scuola di polizia da concedere permessi per farli uscire.

Sei i tamponi eseguiti, dall’inizio dell’emergenza, tutti quanti risultati negativi. Questa dunque la situazione, comunque in evoluzione e tutti i sindaci della regione hanno ricevuto l’ordinanza che detta regole ben precise per prevenire e gestire l’emergenza da Coronavirus. Il presidente della Regione ha ribadito che la situazione è sotto controllo. Non c’è emergenza, ma l’attenzione resta alta. Dall’opposizione i consiglieri Facciolla e Greco hanno chiesto la convocazione di un Consiglio regionale monotematico, su cui si esprimerà la conferenza dei capigruppo.

Potrebbe interessanti anche:

Termoli,elezioni 2022: persone in fila dalle prime ore del mattino. A mezzogiorno affluenza in lieve calo

Scheda elettorale e ombrello alla mano e in fila davanti ai seggi fin dalle prime ore del …