Home Sport Serie D cambiano gli scenari in vetta alla classifica
Sport - 24 Febbraio 2020

Serie D cambiano gli scenari in vetta alla classifica

L’esultanza dei giocatori rossoblu (foto pagina fb SS Città di Campobasso)

La 25esima di campionato nel girone F porta una novità, al comando dopo circa 23 giornate consecutive non c’è più solo il Notaresco, pareggiato in graduatoria dal Matelica. E’ la certificazione di quello che stiamo dicendo da tempo, gli abruzzesi hanno ceduto di schianto, domenica la sconfitta a Porto Sant’Elpidio ha ufficialmente riaperto il campionato. Campobasso mai così vicino alla vetta, il successo sofferto contro il Montegiorgio permette oggi agli uomini di Cudini di vedere la vetta, tre lunghezze di distanza. Non dimentichiamo in questo discorso di vertice la Recanatese che accusa un punto dai lupi e ovviamente 4 dalle battistrada. Campionato bellissimo, 4 squadre racchiuse in 4 punti per la vittoria finale. Il rigore di Alessandro, al 26° del secondo tempo, decisivo ai fini del risultato, porta in dote tre punti fondamentali. Gara sofferto, Montegiorgio battagliero e abbottonato, brava la squadra di Cudini a trovare l’episodio decisivo. La giocata del singolo, la scaltrezza di Bontà abile a procurarsi un rigore sacrosanto da una situazione di gioco quasi inoffensiva. La vittoria di Montegiorgio è sicuramente un ulteriore step di crescita, il Campobasso non ha avuto fretta, giocando con attenzione massima, prima di stanare gli avversari con il rigore di Danilo Alessandro. Bello il colpo d’occhio della classifica, il distacco profondo arrivato ad oltre 15 lunghezze esattamente un girone fa è un vago ricordo. L’obiettivo è quello di ragionare step by step per inseguire una rimonta assolutamente clamorosa e contro ogni pronostico a partire dalla prossima gara contro l’Olimpia Agnonese a Selvapiana.

il rigore decisivo di Alessandro

Il derby altomolisano è stato sicuramente uno spettacolo in campo e sugli spalti. 1 a 1 al termine della contesa, un pareggio che non soddisfa nessuna delle due squadre. Il Vastogirardi recrimina per il rigore fallito da Kyeremateng nella ripresa, che poteva cambiare gli esiti dell’incontro, l’Olimpia Agnonese protesta per una direzione di gara che effettivamente ha lasciato più di qualche perplessità. Nel computo un punto a testa che muove la classifica, per i granata non cambia nulla in ottica play off, con il quinto posto mantenuto in coabitazione con il Pineto che ha pareggiato in casa con il Tolentino, per il Vastogirardi è un altro piccolo passo verso la salvezza diretta. A quota 34 il team guidato da Farina è a meno 6 dalla fatidica quota dei 40 punti, stima per la salvezza diretta, e a più 9 dalla zona play out.

L’avvio del derby

Insomma per scaramanzia non diciamo nulla, bisogna certamente chiudere ogni discorso ma la salvezza dei gialloblu è sempre più vicina. Nel derby botta e risposta Pettrone – Allegra, due gol arrivati nei primi minuti di gioco, poi operazioni condotte per lo più dal team di Rullo con possesso palle e diverse occasioni da rete. Decisivo, come detto prima, l’errore dal dischetto del colored di Farina, terzo errore stagionale dagli 11 metri, per il buon Giovanni che questa volta non è stato decisivo. A sua discolpa va detto che sono stati davvero tanti i penalty calciati, oltre dieci da inizio stagione, coppa Italia compresa, un numero elevatissimo. Ruggieri e compagni accolgono il punto con favore, in attesa della difficilissima sfida, sempre al Civitelle, contro la neo capolista Matelica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

La B traccia la strada, in Lega Pro e Serie D situazione caotica

Si è tenuta in videoconferenza l’Assemblea di Lega B che ha definito la data della r…