Home Attualità Tutela delle colonie feline, innovativo progetto a Ripalimosani
Attualità - Evidenza - QD - Ripalimosani - 21 Febbraio 2020

Tutela delle colonie feline, innovativo progetto a Ripalimosani

Tutela dei gatti randagi, nello specifico delle colonie feline e garanzie igieniche per i cittadini. Sono questi gli obiettivi dell’innovativo progetto messo a punto dal Comune di Ripalimosani insieme ad Asrem e Associazioni animaliste Oipa e Leida che si sono attivati e da questa estate, dopo incontri e pianificazione, hanno concretizzato l’iniziativa. Progetto pilota al via da pochi giorni, come ha spiegato il sindaco Marco Giampaolo.

Con Asrem stiamo attuando qualcosa di bello che ha degli obiettivi precisi, – ha spiegato il primo cittadino – innanzitutto censire e sterilizzare i gatti randagi nel paese e poi, con le associazioni che collaborano e la stessa Azienda Sanitaria stabilire chi potrà dare da mangiare agli animali e dove. Poi sarà compito del Comune stabilire anche il cibo da somministrare. In sostanza si eviterà di dare alimenti che potrebbero avere anche conseguenze negative sui gatti, non si sporcherà e si potrà garantire pulizia ma anche controllo sulla salute dei felini e dei cittadini”.

Animalisti, volontari, veterinari, lo stesso sindaco hanno lavorato in sinergia per mettere a punto sterilizzazioni, trovare spazi adeguati, censire i gatti. Sono una quarantina in tutto, i primi 8 sono già stati sterilizzati e liberati in paese, come hanno spiegato gli animalisti. “Le sterilizzazioni ad opera dei veterinari Coccaro e Di Falco che si nono messi a disposizione” ha detto Maria Lanzillo, Presidente della Leida.

Le colonie feline, è stato sottolineato, sono protette.

In paese c’è chi, come Gennaro Valente, animato dall’amore per i gatti e gli animali in generale, ha accolto bene il progetto e già è operativo, nello spirito che alla fine c’è posto per tutti in una comunità, basta seguire piccole regole.

di red 7

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Tra i casi positivi anche una dottoressa del 118: squadra di Larino in quarantena

Nei casi positivi registrati nella giornata del 27 marzo c’è anche una dottoressa resident…