Home Apertura La morte di Victorine: conclusi gli esami, presto i funerali della donna
Apertura - Attualità - Cronaca - Evidenza - 16 Febbraio 2020

La morte di Victorine: conclusi gli esami, presto i funerali della donna

La chiave del caso di Victorine Bucci è nelle mani di Francesco Introna e di Giovani Russo. Dalle loro relazioni, l’autopsia e i rilievi sulla Panda Rossa, il quadro avrà contorni più delineati.

Fino ad oggi, nelle mani degli inquirenti, ci sono una serie di elementi che li hanno indotti a propendere per un gesto volontario.

Ma la Procura di Larino ha iscritto nel registro degli indagati Maurizio Verini il compagno 56enne della donna, per induzione al suicidio. L’uomo, tra gli ultimi a vederla viva appena dopo un litigio, ha già risposto alle domande del procuratore Isabella Ginefra e del sostituto Marianna Meo, ma potrebbe essere risentito alla luce dei risultati delle perizie che sono state portate a termine proprio nelle ultime ore.

L’anatomopatologo Francesco Introna non ha lasciato trapelare alcuna indiscrezione. Le condizioni del corpo della povera Vicky, peraltro, erano tali da non consentire alcun azzardo, per questo Introna ha utilizzato tutti e 20 i giorni che aveva richiesto anche esami aggiuntivi.

Tutta da decifrare anche la dinamica del salto dell’auto dal molo al mare. Così come resta ancora da chiarire il motivo del mancato ritrovamento della Panda alla prima ricognizione dei sub avvenuta nell’immediatezza dell’accaduto. L’auto è stata ripescata solo in un secondo momento, forse quando nelle mani della procura è arrivato il famoso video di una telecamera di sorveglianza del porto. Ma non c’è alcuna certezza, nemmeno ricavabile da un paio di testimoni che hanno visto Victorine al porto la mattina del 18 dicembre, che faccia arrivare alla conclusione che era lei a guidare quando la Panda è finita in mare.

E per averla, Francesco Introna dovrà rispondere alla domanda più significativa: Vicky era ancora viva quando la Panda è volata giù dal molo? Se la risposta fosse affermativa ogni dubbio scomparirebbe. Al contrario il caso della morte di Victorine Bucci sarebbe solo al primo capitolo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Al via un disegno di legge per la sanità molisana, Iorio: “Chiedo condivisione di tutti i sindaci”

L’ex governatore Michele Iorio è intervenuto sulla sanità in Molise. “Nella ta…