I vertici dell’azienda hanno incontrato la sottosegretaria al Mise, Alessandra Todde, senza sindacati e rappresentanti della Regione. Una riunione preparatoria per il confronto al Mise del prossimo 24 febbraio, quando al ministero ci saranno anche i sindacati e la Regione. La Todde ha comunque rilasciato una dichiarazione ispirata all’ottimismo: “L’Unilever ha confermato che non lascerà Pozzilli, ma è disposta a programmare ammodernamento e riorganizzazione produttiva”. Probabilmente l’Unilever ha fatto capire che restare in Molise richiederà anche un sostegno pubblico. Ma la verità verrà fuori solo il prossimo 24 febbraio, i sindacati per ora non attenuano la loro grande attenzione sulla vertenza.

Potrebbe interessanti anche:

Consiglio comunale di Isernia: Amendola passa al gruppo misto, votata la gestione diretta di IMU, TASI e TARI

Si è aperta con una dichiarazione inaspettata la seduta del Consiglio comunale di Isernia.…