“Il disagio dei trasporti pubblici dei lavoratori che vanno alla Sevel e’ acclarato da tempo. Invito le istituzioni e le Regioni Abruzzo e Molise a migliorare e ottimizzare i servizi, affinche’ sempre piu’ lavoratori possano utilizzare il mezzo pubblico, specie nei turni di notte. Perche’ salute e sicurezza dei lavoratori, dopo otto ore di lavoro, specie di notte, sono fondamentali per evitare i rischi della viabilita’ e gli incidenti mortali, purtroppo divenuti ordinari negli ultimi anni”. Lo ha dichiarato Nicola Manzi, segretario Uilm Uil Chieti-Pescara, commentando l’episodio che ha visto oggi a Termoli l’intervento della Polizia per garantire un viaggio sicuro ai dipendenti della Sevel in partenza per il turno pomeridiano nello stabilimento di Atessa

 

di red 7

Potrebbe interessanti anche:

Assemblea Diocesana, ad Agnone la relazione sul Sinodo della Chiesa

Si terrà questo pomeriggio ad Agnone, alle ore 17 presso al Chiesa SS Maria di Costantinop…