La novità Toma l’ha voluta dire, senza la presenza della stampa, direttamente alle rappresentanze sindacali. I dirigenti nazionali dell’Unilever hanno accettato di incontrare i sindacati e la parte politica ad un tavolo regionale che sarà convocato dallo stesso governatore. In sostanza Toma ha garantito che l’azienda verrà e darà ascolto ai rappresentanti del personale della più grande azienda del nucleo industriale di Pozzilli. Un’azienda che è ancora oggi un fiore all’occhiello, per produttività e per i costi, della multinazionale anglo-olandese. E sinceramente, ad un anno dall’ingresso della regione Molise nell’obiettivo Uno, appare difficile comprendere un disimpegno produttivo dal sito molisano. Davvero c’è qualcosa che non quadra.

Potrebbe interessanti anche:

Rievocazione storica ad Agnone: tornano le lavandaie dei lavatoi

Ad Agnone arriva una nuova rievocazione storica. Il Comitato di Quartiere “Agnone Ce…