Osman Carugno, originario di Capracotta, era un maresciallo dei Carabinieri. Tra il ‘43 e il ‘44, mentre era in servizio in Emilia Romagna salvò la vita a 38 ebrei, facendoli nascondere in un albergo. A lui sarà dedicato il concorso sulla “Giornata del giusto”, rivolto agli alunni e agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado. L’iniziativa è stata presentata durante una cerimonia organizzata alla Prefettura di Isernia in occasione della Giornata della memoria. L’eroismo del carabiniere capracottese è stato ricordato dal generale Carlo Cerrina, comandante della legione Carabinieri Abruzzo e Molise, e dal sindaco del paese altomolisano, Candido Paglione, che ha annunciato per la primavera prossima una serie di iniziative in ricordo dell’illustre concittadino, a partire dall’intitolazione di una piazza. Il senso di questo concorso è stato invece sottolineato dal direttore dell’Ufficio scolastico regionale, Anna Paola Sabatini. Durante la cerimonia è stata consegnata una medaglia d’onore alla memoria di Arturo Malorni, originario di Montaquila, deportato e internato a Graz-Lienbitz dal ‘43 al ‘45. Il riconoscimento è stato consegnato al figlio Mario.

Potrebbe interessanti anche:

Mascherine non conformi sequestrate quasi due anni fa dalla Finanza in basso Molise, a giudizio impresa che le distribuì

Si sono chiuse le indagini relative all’operazione della Guardia di Finanza che a gi…