Ha iniziato la sua attività il Centro Odontoiatrico Neuromed in collaborazione con Denti e Salute, a Pozzilli. Inserito nel quadro di una clinica multidisciplinare e particolarmente attenta all’individualità e alla specificità del singolo paziente, il Centro punta ad affrontare tutte le patologie relative a denti e gengive, mettendo in campo le più avanzate tecniche, sia nel campo della prevenzione che della terapia. Il filo conduttore delle cure è nel segno della tensione verso una medicina personalizzata, la grande innovazione che sta abbracciando tutti i campi medico-scientifici. Soluzioni “cucite addosso” al paziente, che viene seguito nelle sue caratteristiche uniche e nelle sue necessità.
Presenti all’inaugurazione di oggi Roberto Weinstein, Direttore Scientifico del Gruppo Denti e Salute, Giovanni Petrecca, Odontoiatra e Direttore sanitario del Centro, Giovanni de Gaetano, Presidente dell’I.R.C.C.S. Neuromed e Orazio Pennelli, Direttore Sanitario dell’I.R.C.C.S. Neuromed. Dopo il tradizionale taglio del nastro, sono state affrontate, nel corso di un incontro con il personale medico dell’Istituto, le numerose connessioni che l’odontoiatria ha con le altre branche mediche ed in particolare con alcune patologie neurologiche e neurochirurgiche, con i disturbi del sonno, con la neuropsichiatria infantile e con l’otorinolaringoiatria.
“Siamo molto orgogliosi di poter iniziare questa collaborazione con una struttura prestigiosa come I.R.C.C.S. Neuromed. – ha detto Roberto Weinstein, Direttore scientifico di Denti e Salute – Sicuramente il nuovo Centro Odontoiatrico, oltre ad ambire a diventare un punto di riferimento per la popolazione molisana, si impegnerà a mettere a disposizione le proprie competenze a tutte le Unità Operative di I.R.C.C.S. nell’ottica di piani di cure multidisciplinari.”
“Il centro di Odontoiatria di Neuromed, appena inaugurato – ha commentato Giovanni de Gaetano, Presidente I.R.C.C.S. Neuromed – contribuisce a spostare ancora di più l’attenzione della medicina dalla malattia al paziente e alla persona sana. E’ questo un forte orientamento culturale e strategico che il nostro IRCCS sta seguendo in questi ultimi anni e che tende a occuparsi non delle singole patologie, ma dell’individuo nella sua interezza e unicità.”

Potrebbe interessanti anche:

Covid, 178 nuovi contagi con il tasso di positività alle stelle

Sono 178 i nuovi contagi in Molise nelle ultime ore, sui 407 tamponi processati, con il ta…