Ha riscosso ampio apprezzamento il concerto “Dalle luci alla Luce”. Organizzato nello scenario dell’abbazia di San Vincenzo al Volturno, ha avuto per protagonista il Coro “Iubilate” di Campobasso, diretto dal Maestro Antonio Colasurdo, con l’accompagnamento pianistico del maestro Marco Petti. Ai presenti sono stati proposti brani di musica sacra tra i più noti. Un modo senza dubbio originale, diverso dai soliti cliché, per proiettarsi verso le festività natalizie. Per l’abate di Montecassino, padre Donato Ogliari, eventi come questo permettono di riscoprire il vero senso del Natale. Del resto la musica e il canto sono da sempre legati alla preghiera. Al termine del concerto l’attesa accensione dell’albero di Natale. Quest’anno l’allestimento è stato curato dal Comune di Colli a Volturno. Un gesto simbolico, ma anche di grande speranza per tutte quelle persone che – nonostante le oggettive difficoltà – continuano a vivere con orgoglio nell’area vulturnese.

Potrebbe interessanti anche:

Sanità, sulle partite iva scede in campo la Fials: “Intervenga il Parlamento”, chiede il sindacato

Il tema delle assunzioni rappresenta la questione centrale del sistema sanitario regionale…