Home Apertura Isernia: Senologia chiude, partite le lettere di trasferimento a Campobasso per Rispoli e Scarabeo
Apertura - Attualità - Evidenza - QD - 10 Ottobre 2019

Isernia: Senologia chiude, partite le lettere di trasferimento a Campobasso per Rispoli e Scarabeo

Niente da fare, Ettore Rispoli e Francesca Scarabeo, una volta terminati gli interventi programmati a Isernia, dovranno spostarsi presso il Centro di Senologia del Cardarelli di Campobasso. Sono infatti partite le disposizioni ufficiali dei vertici Asrem per quanto riguarda la Senologia del Ferdinando Veneziale.

Ai due medici, Francesca Scarabeo e Ettore Rispoli, è stato comunicato dall’Azienda che, una volta smaltiti gli interventi chirurgici programmati, lista ormai ridotta all’osso, dovranno trasferirsi a Campobasso. Nella disposizione anche l’obbligo di utilizzare la carta intestata con logo Asrem e la dicitura Unità Operativa Semplice a Valenza Dipartimentale. Sono stati assegnati al Centro di Senologia del Cardarelli di Campobasso diretto da Giovanni Della Valle.

La vicenda, come noto, ha suscitato le forti contestazioni dei cittadini di Isernia per la chiusura di un servizio del Veneziale ritenuto d’eccellenza. La scorsa settimana le proteste, davanti al consiglio regionale, con reiterate interruzioni dei lavori dell’Aula. Incontri e tentativi di mediazione che sono risultati vani. In quei giorni intervenne anche il direttore generale facente funzioni dell’Asrem Lucchetti che spiegò che ad Isernia non esiste alcun Centro di Senologia come definito nelle linee di intesa. Tale Centro di secondo livello è presente al Cardarelli di Campobasso. A Isernia resta l’attività di primo livello: visite specialistiche, ecografiche e chirurgia ambulatoriale. Le linee guida – riferì il direttore Asrem – prevedono come orientamento un Centro di Senologia ogni 250 mila abitanti e in Molise, che conta poco più di 300 mila abitanti, c’è spazio solo per un Centro di secondo livello. Inoltre, non risulta mai istituita – testuali parole di Lucchetti – un’unità operativa di Senologia all’ospedale Veneziale di Isernia. Tesi contestata più volte, in quanto esistono documenti e determine dei vertici dell’Asl di Isernia che diversi anni fa autorizzarono e diedero il via all’attività medico e chirurgica di Rispoli e Scarabeo. Per questo è già prevista una contestazione in sede legale.

Comunque, stando ale ultime decisioni dell’Asrem, a breve i due senologi attualmente in forza al Veneziale, Scarabeo e Rispoli, termineranno la propria attività nell’ospedale isernino e andranno ad operare nel centro di Senologia del Cardarelli del capoluogo di regione.

Chiaramente le reazioni non sono tardate ad arrivare, infatti Emilio Izzo, in un suo comunicato stampa, parla dell’ennesima rapina ai danni di Isernia da parte di Toma e Lucchetti che prima avevano parlato di disponibilità al confronto e al dialogo ed ora danno il via addirittura al trasferimento dei due senolgi in servizio al Veneziale, abolendo, di fatto, un presidio salvavita. Per questo Izzo invita tutti alla mobilitazione generale e ad una grande manifestazione martedì 22 ottobre in consiglio regionale, con partenza in pulman da piazza Tedeschi davanti ai due leoni alle ore nove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Colacem, sicurezza ai tempi del Covid

La Direzione Colacem e Colabeton (nella foto l’ingegnere Massimo Giaccari) scrive ai…