Home Attualità Danni erariali, condannati a risarcimento complessivo di 300mila euro 4 ex dirigenti Asrem.
Attualità - Cronaca - Evidenza - Regione - 4 Ottobre 2019

Danni erariali, condannati a risarcimento complessivo di 300mila euro 4 ex dirigenti Asrem.

La sentenza della Sezione Giurisdizionale della Corte dei Conti, collegio presieduto da Tommaso Vinciglione, è la n.22 del 2019 e, accogliendo le tesi della Procura Generale ha condannato 4 dirigenti Asrem al risarcimento del danno erariale per 290mila euro. Il periodo è il 2009. Il danno che erra stato segnalato: circa un milione e 800 mila euro. Nello specifico condannati al risarcimento gli allora dirigenti Angelo Percopo a 100mila euro, Gianfranca Testa a 70mila euro, Giancarlo Paglione a 50mila euro e Loredana Paolozzi a 70mila euro euro.

Si è in attesa di altri pronunciamenti riguardanti il 2010 e 2011, è stato detto in conferenza stampa, nella sede della Guardia di Finanza a Campobasso dal Procuratore regionale della Corte dei Conti Stefano Grossi e dal sostituto procuratore regionale Roberto D’Alessandro. Infattio le fiamme gialle, il Nucleo di Polizia Economico Finanziaria, sono state delegate, nel 2014 ad accertare. E’ così partita l’operazione “Rain Awards”. un’analisi della documentazione Asrem relativa al periodo 2009-2011 in riferimento a una contestata elargizione a pioggia, da parte dei 4 dirigenti, di retribuzioni accessorie, indennità di risultato a tutto il personale dirigente senza però alcun collegamento con la valutazione di rendimento e il raggiungimento degli obiettivi. Per il triennio 2009-2011 attenzionato i finanzieri hanno dunque segnalato un possibile danno erariale di quasi 10milioni di euro e per il solo 2009, come si è detto, di 1milione e 800mila euro con condanne a complessivo risarcimento di  circa 300mila euro

Il procuratore Grossi ha evidenziato anche che ci sono altre due sentenze di aprile e maggio, riguardanti l’affidamento di incarichi di collaborazione e relative allo stesso periodo e dirigenza

Il comandante provinciale della Guardia di Finanza di Campobasso, il colonnello Maurizio Favia ha parlato dell’importanza della sinergia con la Corte dei Conti e del rafforzamento dell’attività di contrasto ad abusi e sprechi nel settore della spesa pubblica, in particolare nella sanità e non solo. “Nel solo anno 2018 – ha detto Favia – le Fiamme Gialle molisane hanno segnalato 49 soggetti accertando danni erariali per oltre 16 milioni di euro.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Isernia, lavori sulle scuole del centro urbano

È tempo di lavori pubblici e sistemazione di uffici al Comune di Isernia. La prima novità …