Pierluigi Giorgio

Il gruppo guidato da Pierluigi Giorgio – ideatore e direttore artistico della manifestazione – è arrivato da Roccasicura. Mentre quello di Cammina Molise – coordinato da Giovanni Germano – è partito da Civitanova del Sannio. A piedi hanno percorso diversi chilometri del tratturo Lucera-Castel di Sangro, fino a incontrarsi a Pescolanciano. Una scelta non casuale. Nel paese altomolisano nacque infatti Mimmo Pellegrino, medico e politico che diede anima e corpo per tutelare e promuovere le autostrade verdi. Era convinto che il patrimonio storico-ambientale avrebbe potuto dare un forte impulso allo sviluppo turistico della nostra terra. “Con il tratturo nel cuore” – questo il titolo dell’evento – è stato dedicato proprio a lui. La giornata si è conclusa con degustazioni, spettacoli ed eventi culturali di vario genere. Un’occasione per riscoprire la bellezza, la storia, la cultura e la genuinità del territorio e della gente molisana. Il memorial Mimmo Pellegrino è alla sua prima edizione. Ma ha tanta voglia di crescere. Forti dei primi incoraggianti riscontri, gli organizzatori contano di proseguire lungo questo percorso, in modo tale che il tratturo torni a essere una risorsa reale per questa terra.

Potrebbe interessanti anche:

Tragedia nei boschi di Pescolanciano, muore un operaio albanese di 44 anni mentre tagliava un albero

Un uomo di 44 anni, di origini albanesi, è morto questa mattina nei boschi di Pescolancian…