Giovanni Cannata

Con ogni probabilità sarà l’ex rettore dell’Università del Molise Giovanni Cannata il nuovo presidente del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. É stato infatti designato dal presidente della regione Abruzzo, Marco Marsilio. Ora la palla passa ai presidenti delle altre due Regioni, ma l’iter appare ormai in discesa. Il Pnalm era senza presidente dal 2 maggio. L’augurio di Marsilio è che il Ministro dell’Ambiente Costa concluda nel più breve tempo possibile la procedura per il decreto di nomina, “e che ciò rappresenti un nuovo inizio, realizzando l’obiettivo di fare del Parco un volano decisivo per lo sviluppo del territorio”, ha concluso il presidente della giunta regionale abruzzese. La scelta di Cannata non è causale: è stato infatti componente del consiglio direttivo del Pnalm dal 2007 al 2012. La notizia della sua designazione è stata accolta con piacere in Molise, dove Cannata è stato molto apprezzato per le sue qualità professionali e umane. In particolare dal 1995 al 2013, quando ha ricoperto l’incarico di rettore dell’ateneo molisano. Presto, dunque, potrebbe tornare nella nostra regione, visto che l’ente Parco comprende anche i Comuni di Filignano, Castel San Vincenzo, Rocchetta a Volturno, Pizzone e Scapoli. E proprio in questa zona negli ultimi tempi si stanno registrando numerosi avvistamenti dell’orso marsicano. In alcuni casi ci sono stati anche degli sconfinamenti. L’ultima segnalazione arriva da Montenero Val Cocchiara, dove il sindaco Filippo Zuchegna ha registrato alcune immagini in cui si vede chiaramente un cucciolo mentre mangia ciliegie in un terreno di sua proprietà. E questa non è la prima volta. Anche in altre occasioni l’orsacchiotto ne ha approfittato, scegliendo frutte e ortaggi di vario genere per il suo menù. Insomma, l’animale appare molto tranquillo. Del resto basta lasciarlo in pace e tenersi a debita distanza – come ha fatto il primo cittadino di Montenero – per evitare ogni problema.

Potrebbe interessanti anche:

Anziana ricoverata per un malore, Carabinieri recuperano la sua borsa e la consegnano in ospedale

“Pronto Carabinieri!”, risponde la Centrale Operativa. Dall’altra parte la richiesta di ai…