Operazione dei Carabinieri di Venafro nei confronti di due pregiudicati campani, Salvatore Gatto e Ciro Cositore, indagati perchè ritenuti responsabili di 103 furti di apparecchiature informatiche all’interno di Istituti Scolastici e Comuni in Lazio, Campania, Molise e Puglia. In particolare, in provincia di Isernia, la San Giovanni Bosco di Isernia città, il don Giulio Testa di Venafro e il Comune di Sessano. Alle prime ore dell’alba i militari del Norm della Compagnia Carabinieri di Venafro li hanno arrestati, eseguendo due ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti dei due indagati, residenti in provincia di Napoli. L’indagine dei Carabinieri di Venafro era nata a seguito di alcuni furti di pc portatili e tablet subiti da diversi istituti scolastici della provincia isernina all’inizio dell’anno, tra cui quello ai danni del don Giulio Testa. Un indagine che ha permesso di individuare i due soggetti pregiudicati, responsabili in concorso tra loro, di ben 103 furti (di cui 19 tentati), perpetrati in Molise, Campania, Lazio e Puglia. Per orasi è accertato che i soggetti, previa effrazione di porte e finestre di pubblici edifici, asportavano, in tempi diversi, circa 1.000 apparecchiature informatiche tra tablet, notebook e PC portatili per un danno economico stimato in circa euro 350.000 circa. Ai militari della Compagnia Carabinieri di Venafro guidati dal Capitano Mario Giacona, si sono aggiunti nell’operazione anche i militari della Stazione Carabinieri Napoli Quartieri Spagnoli. La complessa attività investigativa è stata coordinata a livello provinciale direttamente dal Comandante Provinciale Ventriglia, ed è stata condotta sia attraverso attività tradizionali, sia con attività tecniche complesse quali intercettazioni e rilevatori satellitari

Potrebbe interessanti anche:

Elezioni Politiche, a Trivento oltre il 55% dei votanti è di centrodestra. Primo partito Fratelli d’Italia con quasi il 26% degli elettori a seguire Forza Italia. Il 18% dell’elettorato al centrosinistra, 13% Movimento 5 stelle

Sono stati in totale 1.981 gli elettori che si sono recati alle urne di via Acquasantianni…