Nicola Altobelli

Finale al cardiopalma a Monteroduni, nelle elezioni che hanno visto fronteggiarsi Custode Russo, sindaco uscente, a capo della lista “Progetto Paese”, e Nicola Altobelli, consigliere di opposizione nella precedente amministrazione, con la lista “Il coraggio di cambiare”.

Custode Russo

Alla fine l’ha spuntata Custode Russo per un solo voto, 696 a 695, dopo una serie di incertezze e colpi di scena che si sono protratti fino a notte inoltrata, tanto che la proclamazione del vincitore è potuta avvenire solo all’1 e 30 di notte. Altobelli si era affermato nella prima e nella terza sezione, Russo ha recuperato nella seconda, quella della frazione di Sant’Eusanio, considerato suo tradizionale feudo elettorale. E proprio nella seconda sezione sono sorte le contestazioni, poiché – come si legge nel verbale – il numero degli elettori (526) non corrisponde al numero delle schede scrutinate (527). La tensione è arrivata alle stelle con l’arrivo del comandante dei carabinieri e della Digos. Nella stessa serata, Nicola Altobelli si è recato presso la locale caserma dei carabinieri a presentare una denuncia contro i ignoti, per i presunti brogli elettorali: “A nostro avviso – ha spiegato William Turcinovic, candidato consigliere della lista “Il coraggio di Cambiare” – ci sono state gravi irregolarità e quindi abbiamo deciso di rimettere tutto nelle mani dell’autorità giudiziaria, per verificare meglio quanto accaduto. La proclamazione è tuttavia avvenuta”. La lista “Il coraggio di cambiare” ha inoltre annunciato l’intenzione di presentare ricorso al Tar: “Sì – ha confermato Turcinovic – faremo ricorso per far luce sulla presunta scheda in più”. Certo è che la campagna elettorale è stata tesissima a Monteroduni. E avrebbe finito per tirare in ballo anche alcuni presidenti di seggio. Uno avrebbe apertamente manifestato simpatie per per la lista di Custode Russo, mentre l’altro sarebbe assessore uscente della passata Giunta comunale. Nonostante la proclamazione, dunque, il risultato resta in bilico. Per avere un quadro più chiaro bisognerà attendere tutte le verifiche di circostanza e – come detto – gli inevitabili ricorsi.

Potrebbe interessanti anche:

Vasti incendi tra Monteroduni, Frosolone e Sant’ Elena Sannita: i vigili del fuoco tentano di spegnere le fiamme

Sono circa sei gli incendi che in queste ore stanno tenendo impegnate le squadre dei vigil…