Home Attualità Legambiente presenta il report Beach litter: iniziative anche a Termoli
Attualità - Evidenza - QD - 25 Maggio 2019

Legambiente presenta il report Beach litter: iniziative anche a Termoli

Lo sviluppo sostenibile del territorio dipende dalla promozione di buone pratiche ambientali e dal coinvolgimento delle comunità in progetti di consapevolezza. Da anni Legambiente è impegnata in questo percorso: Termoli e il litorale sono stati al centro di diverse iniziative dedicate a spiagge e fondali puliti.

Volontari di ogni età impegnati negli interventi realizzati al porto e in altri spazi e in queste giornate anche gli studenti sono stati protagonisti con una manifestazione dedicata alla difesa del clima e alla protesta contro ogni forma di inquinamento.

Il report di Legambiente “Beach Litter” ha offerto un quadro generale che fa riflettere. Per ogni passo sulle spiagge si incontrano più di cinque rifiuti, dieci ogni metro. Per lo più plastica ma a invadere i litorali italiani c’è ormai di tutto: oggetti di ogni forma, materiale, dimensione, colore. Una mole incredibile che rappresenta soltanto la punta di un iceberg: i rifiuti in spiaggia e sulla superficie del mare rappresentano appena il 15 per cento di quelli che entrano nell’ecosistema marino, mentre la restante parte galleggia o affonda. L’indagine ha messo in evidenza una situazione critica per molti arenili italiani: su 93 spiagge monitorate, per un totale di circa 400mila metri quadri, pari a quasi 60 campi di calcio, sono stati trovati una media di 968 rifiuti ogni 100 metri lineari di spiaggia. L’81 per cento è rappresentato dalla plastica e, per una spiaggia su tre, la percentuale di plastica eguaglia o supera il 90% del totale dei rifiuti monitorati.

In base all’indagine nell’Adriatico la classifica è guidata frammenti di plastica e polistirolo. Due le iniziative realizzate a Termoli al Terminal imbarco Tremiti alla presenza del Comandante della Capitaneria di Porto, Francesco Massaro, e del Presidente Regionale di Legambiente, Manuela Cardarelli.

Alla riuscita dell’evento hanno collaborato la G.S. Travel e servizi marittimi e il gruppo Fridays for Future. Una lezione di educazione ambientale per presentare anche i dati del monitoraggio dei rifiuti. Attività che rinnovano l’invito alla cura del territorio e al rispetto di ogni angolo del litorale da parte di residenti, turisti e operatori economici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Coronavirus, zero contagi. Si consolida il trend positivo in Molise

Dopo il caso positivo di ieri, oggi nessun nuovo contagio dai 63 tamponi processati nelle …