Nella serata di sabato 20 aprile 2019 il Vescovo della Diocesi di Termoli-Larino, Gianfranco De Luca, ha presieduto la solenne Veglia pasquale nella cappella del carcere di Larino.

In questa occasione quattro detenuti di varie nazionalità – Silvester, Luftim, Naim e Adriatic – hanno ricevuto il Battesimo e gli altri due sacramenti dell’Iniziazione cristiana: la Confermazione e l’Eucarestia.

Significativa la partecipazione alla Veglia, concelebrata con don Marco e don Luigi e animata dal coro della parrocchia della casa circondariale alla presenza di diversi volontari che prestano servizio all’interno del carcere diretto da Rosa La Ginestra che con sensibilità e disponibilità ha accolto le iniziative.

Prima di ricevere i Sacramenti Silvester, Luftim, Naim e Adriatic hanno seguito un cammino di preparazione e sono stati accompagnati all’altare (per il Battesimo e la Cresima) dai rispettivi padrini.

La Veglia ha così concluso il Triduo pasquale presieduto da mons. De Luca e iniziato con la messa in Coena Domini del Giovedì Santo, proseguito con l’azione liturgica della Passione del Signore del Venerdì Santo e quindi il Sabato Santo con la “madre di tutte le veglie” come centro apicale dell’anno liturgico e del Triduo – che, a partire dalla luce del fuoco, ha annunciato a tutti la Risurrezione di Cristo nel suo immenso e toale dono d’amore per l’umanità.

Potrebbe interessanti anche:

Rievocazione storica ad Agnone: tornano le lavandaie dei lavatoi

Ad Agnone arriva una nuova rievocazione storica. Il Comitato di Quartiere “Agnone Ce…