Tantissimi visitatori – ben oltre le più rosee aspettative – hanno approfittato della “Giornate Fai di primavera” per visitare il museo multimediale dedicata alla grande storia di Isernia, allestito nella storica sede del liceo classico Fascitelli. Tre sale proiettano il visitatore nel Paleolitico – alla scoperta dell’Homo Heidelbergensis e degli animali che 600mila anni fa popolavano questo territorio – nel periodo della colonizzazione romana e nel Medioevo, con il dialogo immaginario – ma verosimile – tra Andrea d’Isernia e Celestino V, fino ad approdare ai nostri giorni, grazie anche alle foto dell’archivio di Luciano Cristicini, dichiarato di interesse storico dal ministero dei Beni culturali. Questo viaggio nella storia è stato reso possibile grazie all’impiego delle nuove tecnologie, come touch screen, occhiali e visualizzatori 3d. I visitatori del museo hanno potuto contare su guide davvero esperte. E cioè gli studenti che hanno partecipato a un progetto di alternanza scuola-lavoro. Con ogni probabilità le visite guidate saranno proposte anche nei prossimi mesi.

Potrebbe interessanti anche:

Tragico incidente a Poggio Sannita: uomo di Agnone muore investito dalla sua auto

Tragico e sfortunato incidente nell’agro di Poggio Sannita. Un anziano di Agnone si era so…