5 morti. Due donne e tre uomini. E’ il pesantissimo, terribile bilancio dell’incidente avvenuto sulla Bifernina. Uno dei peggiori mai verificatisi sulle strade molisane. Una strage L’impatto frontale nei pressi del bivio per Montagano, al chilometro 31, tra una Fiat Panda, distrutta e una Citroen C3, finita poi sul guardrail. Una delle due macchine aveva anche preso fuoco. A Bordo della panda due anziani coniugi di Ripabottoni, Giuseppe Piedimonte, 80 anni, ex dipendente Fiat e Anna Patota, 76anni, deceduti nell’impatto; sulla Citroen viaggiavano Pasquale Paoletti, di 72 anni, residente a Campobasso ma nato a Poggio Sannita, il cognato, Angelo Testa, di 71 anni, nato a Cercemaggiore e la moglie di quest’ultimo, Natalia Fanelli, 65 anni originaria di Riccia, entrambi residenti a Ferrazzano. La donna è stata portata d’urgenza al Cardarelli, ricoverata in terapia intensiva, ma le ferite erano troppo gravi e non ce l’ha fatta.

Sull’asfalto vetri e pezzi di carrozzeria. Sconvolti gli automobilisti rimasti incolonnati. Una lunga fila di mezzi in entrambe le direzioni. Sul posto i Vigili del Fuoco, che hanno spento il fuoco sprigionatosi da una delle auto e hanno lavorato per estrarre i corpi dalle macchine e liberare la strada, il 118, i carabinieri e la Polizia Stradale, che indaga per accertare la dinamica del terribile incidente. La strada era anche bagnata. Soccorritori e forze dell’ordine hanno lavorato in un clima denso di dolore, quasi surreale. E dolore e sconcerto anche nelle comunità di provenienza delle 5 vittime, tutte conosciute e benvolute.

Per consentire le operazioni è stato necessario chiudere il tratto di strada dove si è verificato l’incidente, deviando il traffico su viabilità alternativa con rallentamenti nei collegamenti per Termoli e Campobasso.

Potrebbe interessanti anche:

Assessora e membro di ‘Azione’: Leda Ruggiero “congela” la partecipazione al partito

Assessora e membro di Azione: due cariche incomptabili? Sulla questione fa luce la diretta…