Arsenale di memorie, più che un libro di ricordi, è un mosaico di fotografie di vite vissute. Le vite degli altri, osservate da chi è stato accanto a loro, come figlia, nipote o cugina. Un affresco di esperienze familiari quotidiane, sentimentali e psicologiche, che suona come una musica d’insieme, la musica delle sensazioni uniche e irripetibili che esprime ogni famiglia quando è pervasa dall’amore e dall’affetto.

Arsenale di memorie, scritto da Ida Di Ianni e Matilde Iaccarino, edito dalla molisana Volturna Edizioni di Tobia Paolone, è stato presentato nella biblioteca Romano di Isernia, con l’intervento delle due autrici e di Pasquale Di Bello, che ha curato la prefazione dell’opera.

Il volume è diviso in due parti, in quella scritta dalla Iaccarino, quest’ultima racconta il parallelismo di due vite vissute una accanto all’altra: la sua e quella della madre. Nella parte curata da Ida Di Ianni, i ricordi, le memorie, non sono legati ad una sola persona. La scrittrice fotografa e fa rivivere tra le pagine del libro le vite di persone a lei care che ne hanno segnato l’evoluzione e la crescita. Ognuna di quelle persone, nella normalità di una vita comune, ha lanciato un messaggio di valori autentici e spesso, oggi, smarriti.

Potrebbe interessanti anche:

Inclusione, iniziativa Associazione persone down e Dynamo Camp a Campobasso

L’inclusione rende il mondo più colorato e un mondo colorato è più bello. Un concett…