Ha riscosso grande successo la manifestazione che a Isernia ha avuto per protagonisti tutti gli alunni dell’istituto comprensivo Giovanni XXIII. Il loro Friday for Future – lo sciopero globale in difesa del nostro pianeta – è stato davvero coinvolgente. Bambini, docenti e genitori hanno partecipato attivamente e con grande entusiasmo all’incontro-dibattito con la referente del WWF Pina Negro, apportando il loro contributo con striscioni, video e relazioni sul tema del riscaldamento globale e delle irreversibili conseguenze a cui si andrà incontro se le superpotenze non cambieranno al più presto le loro politiche in tema ambientale. Al termine dell’incontro, coordinati dalla docente Loredana Cusmai – e alla presenza del dirigente scolastico Bruno Caccioppoli – i bambini dell’infanzia, della primaria e delle medie hanno formato un coloratissimo corteo che ha raggiunto piazza Palmerini.
Il gran finale sulle gradinate della chiesa di San Giuseppe Lavoratore, dove è stato proposto uno spettacolo con una danza a tema, impreziosita dalla presenza di bambini in versione floreale. Balletti e coreografie hanno coinvolto in un flash mob tutte le persone presenti in piazza. In fondo la lotta la riscaldamento globale si combatte anche così: con la bellezza, la creatività e l’entusiasmo dei più piccoli. Il pianeta appartiene a loro. E i grandi hanno il dovere di proteggerlo e mantenerlo vivibile.

Potrebbe interessanti anche:

A Civitanova torna la “coppa” con carne e patate

Il 19 e 20 agosto a Civitanova del Sannio torna l’evento “Carne e patate sott alla coppa”.…