L’operazione scuole sicure parte in via concreta ed ufficiale a Campobasso. E parte dalla demolizione dell’edificio scolastico di contrada Mascione. Le operazioni sono ormai terminate. Al posto della scuola solo un cumulo di macerie. Intanto il sindaco Battista ed alcuni assessori  hanno tenuto una conferenza stampa, davanti ai cancelli del cantiere. Con loro anche alcuni residenti e la dirigente scolastica Agata Antonelli. Un momento importante per l’amministrazione Battista perché rappresenta l’impegno assunto con i cittadini e mantenuto. U milione e 200mila euro il costo dell’opera, finanziato totalmente con risorse comunali. Secondo le previsioni dell’impresa appaltatrice, i lavori dovrebbero essere ultimati a febbraio del prossimo anno. “Abbiamo preferito convogliare tutti i fondi a  nostra disposizione, compresi quelli per la manutenzione delle strade perché al momento la priorità è quella di garantire aule sicure ai nostri bambini”, ha spiegato il sindaco Battista. Ma l’impegno dell’amministrazione comunale non si ferma qui perché nel frattempo vanno avanti le procedure per aprire nuovi cantieri per le altre scuole, chiuse da anni per le quali è previsto l’abbattimento e la costruzione ex novo. Un impegno gravoso, soprattutto dal punto di vista finanziario che tuttavia il sindaco Battista intende mantenere.

Potrebbe interessanti anche:

Controlli dei Nas nelle case di riposo della regione: riscontrate 5 violazioni

In concomitanza con il periodo di Ferragosto, i Carabinieri del Nas d’intesa con il Minist…