Sospesa a Isernia l’attività di sterilizzazione dei cani randagi, le associazioni animaliste chiedono all’Asrem un ripristino immediato. A detta dell’Oipa, dell’Enpa, dell’Aida e della Lida, da qualche tempo, a causa di un malfunzionamento dell’apparecchiatura per l’anestesia, il servizio non è garantito. Una situazione che favorisce il randagismo. Non solo. Le sigle sottolineano come, a causa del disservizio, gli animali per poter essere operati sono costretti a raggiungere altri presidi, subendo le conseguenze di un viaggio spesso lungo e difficoltoso. Per questo, le associazioni animaliste rivolgono un appello al nuovo commissario regionale alla sanità Giustini, affinché intervenga sui vertici dell’Azienda Sanitaria e sui Servizi Veterinari per il ripristino urgente del servizio di sterilizzazione dell’ambulatorio di Isernia.

Potrebbe interessanti anche:

Inclusione, iniziativa Associazione persone down e Dynamo Camp a Campobasso

L’inclusione rende il mondo più colorato e un mondo colorato è più bello. Un concett…