23.6 C
Campobasso
sabato, Aprile 13, 2024

Staccano sigaro dalla statua di Jacovitti: identificati i vandali. Pagheranno i danni

AttualitàStaccano sigaro dalla statua di Jacovitti: identificati i vandali. Pagheranno i danni

Sono stati individuati dalla polizia municipale gli autori del danneggiamento alla statua di bronzo di Benito Jacovitti che si trova lungo corso Nazionale a Termoli. Si tratta di tre giovani, tutti minorenni, tutti incensurati, che nella notte tra il 28 e il 29 dicembre, hanno staccato il sigaro dalla bocca del noto fumettista. Uno di loro in particolare si è accanito sulla statua ed è stato denunciato per danneggiamento. Sono stati individuati grazie alle telecamere che si trovano su via Frentana e che hanno ripreso proprio il gruppo di adolescenti intorno alla statua, poi si vede uno in particolare che con un accendino simula l’accensione del sigaro, indugia qualche istante e poi lo stacca. Le telecamere lo riprendono mentre si allontana e infila il trofeo in tasca divertito dal gesto. Lo seguono subito dopo gli amici. L’atto vandalico ha avuto molto clamore nella comunità e la condanna e l’indignazione per il gesto è stata unanime. La polizia municipale coordinata dal comandante Antonio Persich nei giorni delle festività di Natale ha condotto le indagini ed è riuscita a individuare e a dare un nome a quei volti ripresi dalle telecamere.

Alcuni giorni dopo il danneggiamento il sigaro è stato ritrovato nella vicina piazza Monumento. A notarlo è stato un cittadino che lo ha subito consegnato alla polizia municipale. E sempre un cittadino ha ritrovato anche il pennello spezzato dalla statua di Carlo Cappella, anch’essa danneggiata. I due episodi non sono correlati e i responsabili si stanno ancora cercando. L’autore materiale del danneggiamento, ha riferito il comandante Persich, si è pentito sinceramente del gesto e i suoi genitori si faranno carico delle spese necessarie a riparare la statua. Tuttavia il messaggio che il comandante ha voluto lanciare ai giovani in generale è quello di divertirsi senza esagerare, un monito anche alle famiglie di fare più attenzione. Persich ha annunciato anche l’aumento dei controlli sulla movida termolese che si concentra proprio lungo il corso.

Ultime Notizie