Continuano senza sosta le ricerche di Donatella Di Stefano, la donna di 42 anni che si è allontanata lunedì dalla casa di Montenero di Bisaccia che fino a qualche giorno prima aveva condiviso con il suo compagno Gino, morto improvvisamente per un malore. Una prima segnalazione ai carabinieri è arrivata questa mattina, quando un’autista di autobus di linea ha chiamato dicendo di aver visto ieri sera sul lungomare di Vasto Marina una donna che poteva somigliare proprio a Donatella. Nel tardo pomeriggio di ieri la Prefettura di Campobasso aveva diffuso una nota con la foto e la descrizione della donna. E’ alta un metro e sessanta circa, corporatura esile, capelli corti e neri, occhi scuri, carnagione molto chiara. Al momento della scomparsa indossava un giubbino senza cappuccio di colore nero, pantaloni e stivaletti neri. La descrizione corrisponde proprio alla persona notata dall’autista che tra l’altro conosce di vista Donatella, vivendo anche lui a Montenero, ma finora non ci sono stati riscontri. Le ricerche continuano nella zone del paese dove ci sono carabinieri, vigili del fuoco, protezione civile e soccorso alpino, ma si concentrano anche nel vastese dove sono arrivati i cani del comparto abruzzese per estendere le ricerche e dove sono stati allertate le forze dell’ordine. L’ultima volta Donatella è stata vista lunedì pomeriggio intorno alle 16 nella zona del cimitero, non molto lontano dalla sua abitazione di via Frentana. Si tratta di un allontanamento volontario per il momento, ma la macchina dei soccorsi si è messa in moto subito perché Donatella ha una situazione personale molto delicata, aggravata dall’improvvisa perdita del compagno. Magari non sa neanche che la stanno cercando. Ma per ora l’unica modo di sapere se sta bene, è trovarla.

Potrebbe interessanti anche:

Andrea Greco si scaglia contro Vincenzo Scarano: “Prendo le distanze dalla sua candidatura col centrodestra alle Provinciali”

Vincenzo Scarano, capogruppo di minoranza di “Agnone – Identità e Futuro”…