le Segreterie Regionali Molisane aderiscono allo sciopero proclamato lo scorso 7 gennaio 2019 dai Sindacati Nazionali in programma per il prossimo 21 gennaio. Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugla, Faisa-Cisal si dichiarano, infatti, contrari alle modifiche al regolamento CE 1073/2009 che liberalizza il mercato dei servizi di trasporto passeggeri proposto dalla Commissione Europea. Il blocco lavorativo riguarderà tutti i dipendenti delle aziende che applicano il Ccnl (Contratto collettivo Nazionale di lavoro) autoferrotranvieri del Trasporto Pubblico Locale e di quelle esercenti l’autonoleggio con conducente nella Regione Molise.

Gli impiegati degli uffici e degli impianti fissi non direttamente connessi alla mobilità delle persone incroceranno le braccia nelle ultime 4 ore del servizio.

Gli addetti ai turni rotativi, all’ esercizio del trasporto extra-urbano e del noleggio, nonché le biglietterie e il personale connesso al servizio di mobilità delle persone smetteranno di lavorare dalle 19 alle 23 del 21 gennaio. Analoga situazione per i dipendenti del trasporto urbano, i quali si asterranno dal servizio dalle 19 alle 23 dello stesso giorno.

Potrebbe interessanti anche:

Trovato senza vita nel lago il corpo di Lucio Grasso, ex portiere del Riccia

Dopo 48 ore di ricerche è stato ritrovato senza vita il corpo di Lucio Grasso, il pescator…